2008 Diritti riservati. www.ppo2maxteam.com

Acqua, roccia, vigneti. Senza dubbio, siete sulla Côte Vermeille. Da qualche parte tra la fine del mondo e i primi confini del paradiso, esistono siti dei quali è proibito non approfittare. Bisogna solo aspettare che il sole si alzi per andare sulla scogliera e equipaggiarsi. I piccoli sentieri di schisto sono stretti. Alcuni diranno che ci si può storcere la caviglia. Ma il rischio ne vale la candela. A qualche colpo pinne dal bordo, il sole scopre paesaggi inaspettati: canyon pieni di aragoste, gongri, murene. Sott’acqua, la verticalità dà l’impressione di volare. Una sorta di caduta ralentata sotto lo sguardo dei branchi di sarghi onnipresenti negli ondeggiamenti creati dalle roccie in superficie. I paradisi tengono sempre le loro promesse. E perché li teniamo segreti.